2 0 0 9  -  2 0 1 9  :   D I E C I   A N N I   G E N O V A   H O C K E Y   1 9 8 0
GenovaHockey1980

Comunicati stampa

I comunicati stampa
Filtra articoli:

Nicholas Boccadifuoco: 500, e non sentirli!

Condividi questo articolo su Facebook Scritto da ragioniere il 30/03/2021

Quanti giocatori di hockey conoscete che hanno fatto più di 500 gol in carriera, in partite ufficiali? Scommettiamo, molto pochi.
Magari campionissimi del calibro di Jamie Dwyer, Teun De Nooijer, Gianluca Cirilli.

Ma se vi dicessimo che questo giocatore ha soltanto 14 anni? Impossibile vero?

L'impossibile non esiste per Nicholas Boccadifuoco, che 15 anni li compirà nel mese di luglio e che 500 gol li ha già fatti, 503 per la precisione!

Dal primo (13 marzo 2016, campionato under 12, Genova 80 - Superba 8-4, subito una tripletta all'esordio) al cinquecentesimo, appena cinque anni dopo (7 marzo 2021, campionato under 16, Genova 80 - Cus Genova 11-0, quattro gol per lui in questa partita) il passo sembra breve, ma è un passo da bomber vero.

239 gol Nicholas li ha fatti nella categoria under 12, dove in 40 partite ne ha fatti a grappoli (a volte anche dozzine ad ogni gara, come i 13 gol (!) in Genova 80 - Cus Genova 24-0 del 7 aprile 2018). Ma non si è fermato in under 14, con un totale di 207 gol in 96 partite, dove il suo record in una sola gara sono i 9 rifilati a Superba il 12 ottobre 2019 (Genova 80 - Superba 20-1). E prosegue in under 16, dove Nicholas ha già collezionato 56 gol in 36 partite: 6 all'Hc Genova il 2 marzo 2019 (Genova 80 - Hc Genova 21-0).

Così tanti gol sono merito del suo fiuto sotto porta, dei suoi dribbling all'ultimo uomo e al portiere, sicuramente; ma anche della forza della squadra e dei compagni a fornirgli assist vincenti. E' la prima cosa che gli domandiamo.

"Non avrei potuto mai fare così tanti gol senza i miei compagni. Ricordo assist incredibili da parte di ognuno di loro: Samuele, Daniele, Daniel. Ma sicuramente al primo posto devo mettere Giovanni con cui ricordo che soprattuto in under 14 ci scambiavamo palline e passaggi e facevamo a gara non tra chi faceva più gol, ma tra chi faceva fare più gol all'altro. Grazie di cuore a tutti loro, perché se siamo una grande squadra è perché siamo come una grande famiglia. Stiamo bene dentro e fuori dal campo, e in partita abbiamo lo stesso obiettivo: non fare gol per forza, ma che la squadra faccia bene".

Dietro di te, che hai 503 gol, ci sono vere bandiere del Genova Hockey 1980 come Lorenzo Sabbarese (292 gol) e i fratelli Bossi (Pietro 252, Giovanni 227, Andrea 224). Che effetto ti fa?

"Il mio mito Lorenzo Sabbarese mi fa un effetto veramente forte. Giovanni ha fatto meno gol di me ma lui credo mi abbia fatto più di 100 assist. E' il giocatore che devo ringraziare di più".

C'è un gol in particolare, di questi 503, che ricordi con più piacere?

"Sì, alle finali indoor under 14, un 6-6 contro il Bra, io e Samuele abbiamo fatto una azione bellissima facendoci 4 passaggi di fila e alla fine io ho concluso. Poi ovviamente il cinquecentesimo. Ma uno molto bello è stato anche quello contro il Savona, quest'anno in under 16, in pallonetto. E infine il primo, e per ora unico, a 11, in under 18 contro il Pisa quest'anno".

Ci hai messo 5 anni a fare 500 gol: quando arriverai a 1.000?

"Non credo di arrivarci a 1.000!", Nicholas ride. "Ho ancora questa e la prossima stagione in under 16, poi con l'hockey a 11 le occasioni di fare gol saranno probabilmente minori. Ora penso ai 600, poi si vedrà. Ma contano di più i risultati della squadra!"

C'è qualcosa con cui baratteresti questo traguardo?

"Sicuramente vincere lo scudetto con la mia squadra, la mia famiglia biancorossa del Genova Hockey 1980. Il Covid con noi è stato particolarmente severo: ci ha tolto due finali, lo scorso anno, in cui avevamo tutte le carte in regola per diventare Campioni d'Italia. Quest'anno vogliamo rifarci. L'anno prossimo con la leva 2006-07-08 saremo fortissimi, ma quest'anno, con i 2005, dopo il secondo posto alle finali under 12 di quattro anni fa, il terzo posto a quelle under 14 di due anni fa, e la vittoria al Trofeo Coni, vogliamo prenderci quello che ci meritiamo. Siamo un gruppo stupendo, ci rispettiamo e vogliamo tutti questo obiettivo."

Parole sagge, Nico. Mi mandi le foto che hai sul telefono a cui tieni di più?

"Certo. Però non pubblicare quella che mi hai fatto oggi: sono venuto malissimo!"

Ma no, è perfetta! Sei spettinato, dopo la doccia post gara, hai una espressione spontanea e felice, con la torta di 500 caramelle collezionata dalla tua prima tifosa, nonna Giorgia! Metterò questa foto, più quelle che tu mi manderai.

"Va bene. Grazie Daniele".

Grazie a te, Nicholas Boccadifuoco. L'hockey nel cuore, i gol... nel nome.









© 1996 - 2021 Daniele Franza con la collaborazione di Luca Pastorino. Riproduzione vietata.